Noleggio Auto

Palermo Aeroporto

Noleggio Auto Palermo Aeroporto | Maggiore

Noleggio Auto Aeroporto di Palermo



Noleggia la tua auto con Maggiore e scopri Palermo, splendida città da sempre crocevia di culture tra Oriente e Occidente. Il capoluogo siciliano vanta un notevole patrimonio artistico grazie alla sua storia millenaria e l’Unesco ha definito il suo centro storico il più grande d’Europa. La città vecchia è affascinante: con i quartieri Kalsa, Vucciria, Ballarò, Capo e Albergheria è un dedalo ingarbugliato di viuzze, animato di stucchi, marmi, statue, bassorilievi, ori, luci, chiaroscuri e trompe l’oeil. Merita sicuramente una visita la Cattedrale dedicata a Maria Vergine dell’Assunta, unica per la sua mescolanza di stili. Inizialmente edificata al culto cristiano nel ‘600, fu trasformata in moschea nell’800 dai saraceni per poi ritramutarsi in chiesa cristiana nel 1100 grazie ai normanni. Tra un itinerario e l’altro, concediti delle piacevoli pause per gustare il famoso street food palermitano fatto di arancine, panelle e sfincione e assaggia i dolci del posto come la granita, i cannoli siciliani, la cassata. Scoprirai che il patrimonio gastronomico della Sicilia è unico. Con un’auto a noleggio Maggiore, potrai visitare anche le meraviglie nei dintorni di Palermo: in circa mezz’ora, potrai raggiungere Monreale e ammirare la sua famosa cattedrale in stile arabo-normanno e fermarti dai “polipari” che vendono un gustoso polpo già bollito e tagliato a pezzetti. Oppure andare a Bagheria, detta anche città delle ville, che ne testimoniano i fasti dell’aristocrazia locale tra il 600 e il 700. Invece, con circa un’ora di guida, potrai raggiungere la splendida Cefalù e rimanere incantato di fronte al suo mare spettacolare e alla sua bellissima spiaggia. Per gli amanti della natura, la Riserva dello Zingaro è un must: tramite la E90 arrivi a Scopello, dopodiché prosegui a piedi per scoprire quest’oasi protetta, costituita da una ricca flora e da bellissime calette.

Una curiosità: il gelato, una delle glorie della gastronomia italiana, sembra essere nato proprio nella corte di Palermo dove venivano gustate alcune specialità come il gelato all’anguria, al gelsomino e alla cannella. Eredità della dominazione araba a Palermo, il gelato deriva ancor prima dallo “sherbet”, da cui deriva la parola italiana sorbetto.