Noleggio Auto Sardegna

Gioiello del Mediterraneo occidentale, la Sardegna è un’isola che conquista con la sua natura incontaminata e i suoi paesaggi unici che spaziano dalle montagne alle pianure, dalle coste rocciose alle spiagge lunghe e sabbiose.

Contraddistinta da una grande varietà di ecosistemi e da ampie zone in buona parte ancora disabitate, la “Sardìnnia” è anche terra di storia e tradizione nonché fondamentale testimonianza della civiltà nuragica.

Data la particolare conformazione del territorio, l’auto è il mezzo più indicato per visitare la Sardegna poiché permette di spingersi al di là delle classiche mete del turismo di massa e di andare alla scoperta della vera essenza di questa terra unica.

Road Trip in Sardegna: un tour coast to coast

Se volete esplorare la Sardegna in automobile la scelta migliore è di affittare il veicolo direttamente sull’isola.

Per il noleggio auto in Sardegna potete rivolgervi agli uffici di Maggiore, situati non solo presso i principali aeroporti sardi, ovvero l’aeroporto Fertilia di Alghero, l’aeroporto Elmas di Cagliari e l’aeroporto Costa Smeralda di Olbia, ma anche nel centro di Cagliari, Nuoro, Oristano, Porto Rotondo e Sassari.

Scegliere Maggiore significa affidarsi a un’azienda di noleggio auto che ha fatto della professionalità e della sicurezza le sue caratteristiche distintive. Il parco auto è, infatti, ricco di proposte per tutte le esigenze e ogni vettura è scrupolosamente controllata e sanificata.

Le vostre vacanze in Sardegna possono iniziare dal capoluogo Cagliari, città affacciata sul golfo degli Angeli e circondata dalle rocce calcaree.

Qui, oltre a visitare i magnifici monumenti del centro, come il Bastione di Saint Remy, la Cattedrale di Santa Maria e le caratteristiche torri gemelle dell’Elefante e di San Pancrazio, potete immergervi nella bellezza della spiaggia del Poetto, che si estende dal promontorio della Sella del Diavolo al litorale di Quartu Sant’Elena, o del Parco Molentargius-Saline, dove ammirare i magnifici fenicotteri rosa.

Ripartiti in direzione sud-ovest raggiungete Pula, caratteristico borgo turistico noto principalmente per il sito archeologico di Nora, e Chia, dove potete rilassarvi su alcune delle spiagge più belle della Sardegna come Su Giudeu e Cala Cipolla.

Imboccata la litoranea, risalite la costa sud-occidentale sino ad arrivare a Porto Pino, importante località turistica del basso Sulcis conosciuta per il suo mare cristallino e le sue dune di sabbia alte sino a 20 metri, e in Costa Verde, un’area talmente incontaminata da ospitare ancora le tartarughe Caretta Caretta.

Il vostro itinerario dei posti da visitare in Sardegna può continuare in direzione Oristano; fate una passeggiata nel suo centro storico e non mancate di vedere la Cattedrale di Santa Maria Assunta, la torre di San Cristoforo del 1290 e la Pinacoteca Hospitalis Sancti Antoni per poi percorrere circa 20 km in auto e raggiungere Tharros, insediamento fondato dai Fenici nel VIII secolo a.C.

 

Cosa vedere in Sardegna del Nord

La zona Nord dell’isola regala ai suoi visitatori moltissime sorprese e i luoghi da visitare sono davvero moltissimi.

Viaggiando in auto potete pianificare nel dettaglio il vostro itinerario, ma ci sono dei luoghi che vi consigliamo di non perdere.

Così non potete non fermarvi nel magnifico borgo di Bosa, a circa un’ora di viaggio da Oristano, e, parcheggiata l’auto, visitare il suo centro storico dominato dal Castello di Malaspina del 1122, per poi ripartire per Bosa Marina, frazione della città dalle spiagge sabbiose e dal mare trasparente, o alla volta del Parco Biomarino di Capo Marrargiu, area protetta di 160 ettari che si estende dalla foce del fiume Temo sino all’isolotto di Sa Pagliosa.

Tramite la SP49 in circa 50 minuti di viaggio arrivate ad Alghero, capitale della Riviera del Corallo, nota per la bellezza del suo centro storico, con monumenti di grande fascino come la Cattedrale e la Chiesa di San Michele, e per il suo patrimonio naturalistico, come le Grotte di Nettuno. Una curiosità: Alghero è detta anche “piccola Barcellona” e questo perché la città conserva ancora l’uso del catalano, parlato da una parte della popolazione nella variante algherese.

Un road trip in Sardegna del Nord deve poi includere una sosta a Porto Torres, nel Golfo dell’Asinara tra la costa di Stintino e Castelsardo, ricca di spiagge da sogno come quella dello Scoglio Lungo e di Balai, per poi riprendere la strada verso Est; potete decidere di percorrere la costa e visitare luoghi da sogno come Santa Teresa di Gallura e Castelsardo oppure optare per l’entroterra e scoprire il fascino delle Gallura, dove vi suggeriamo di vedere il centro storico di Aggius, il Nuraghe Majori di Tempio Pausania, datato all’Età del Bronzo, e la tomba dei Giganti di Arzachena del 1400 a.C.

Percorrendo la costa nord-est ci sono tante altre cose da visitare in Sardegna.

Fermatevi a Olbia e girate per il centro storico o immergetevi nel fascino della Necropoli di San Simplicio, concedetevi qualche ora di relax sulla magnifica spiaggia di Budoni, scoprite il fascino del Golfo di Orosei e delle sue spiagge più note come Cala Luna e Cala Goloritzè, per giungere infine a Villasimius, località ideale per trascorrere qualche giorno tra mare cristallino, spiagge sabbiose e buon cibo.

Come visto con il noleggio auto in Sardegna è possibile visitare tutte le attrazioni dell’isola e regalarsi un viaggio unico tra natura e storia.