Autonoleggio Torino

Fondata dai Taurini nel III secolo a.C., Torino ha conosciuto il dominio di diverse popolazioni e ha sempre rivestito un ruolo di primo piano nella storia dell’Italia.

Colonia romana, ducato longobardo, capitale del Ducato di Savoia prima e del Regno di Sardegna poi, in epoca contemporanea Torino è stata la prima capitale del Regno d’Italia nonché culla del Risorgimento e cuore dell’industria italiana, grazie alla centralità avuta non solo nel comparto automobilistico, ma anche in altri importanti ambiti del Made in Italy.

Dalle mille sfaccettature, il capoluogo piemontese è riuscito negli ultimi anni a reinventarsi conquistandosi un “posto” nel settore turistico e affrancandosi dall’immagine di città industriale grazie al suo ricco patrimonio storico e culturale, che annovera gioielli architettonici, musei di grande valore, un’eccellente gastronomia ed eventi di fama internazionale, primi tra tutti il Salone del Libro e il Torino Film Festival.

Cosa vedere a Torino: le attrazioni più belle della città

Per visitare Torino e i suoi dintorni l’auto è il mezzo più indicato perché vi consente di spostarvi con semplicità da una zona all’altra, raggiungendo anche i tanti luoghi d’interesse situati nelle vicinanze del capoluogo.

Per il noleggio auto a Torino potete rivolgervi alle sedi di Maggiore, situate sia presso l’aeroporto Caselle e la Stazione di Porta Nuova che in centro città.

Con Maggiore l’affitto di un’auto in città è semplice, conveniente e soprattutto sicuro visto che tutti i veicoli a noleggio soddisfano alti standard di qualità e comfort.

Il vostro tour deve iniziare dalla bella Piazza Castello circondata da magnifici portici e da edifici di grande pregio come l’imponente Palazzo Madama, sede del Museo Civico di Arte Antica, il regale Palazzo Reale, patrimonio Unesco dal 1997 e parte del circuito “Musei Reali di Torino”, il Palazzo del Governo e la Real Chiesa di San Lorenzo, all’interno della quale è conservata anche una copia della Sacra Sindone.

Da qui potete facilmente raggiungere un altro simbolo di Torino, la Mole Antonelliana, una particolare costruzione alta 167 metri inizialmente progettata come sinagoga e poi riconvertita a monumento dedicato a Vittorio Emanuele II; prendete l’ascensore e raggiungete il Tempietto da dove godervi uno spettacolare panorama a 360° sulla città, oppure fermatevi a visitare il Museo Nazionale del Cinema, dove seguendo un itinerario interattivo potete ripercorrere la storia della Settima Arte.

Da vedere a Torino sono anche il Duomo di San Giovanni Battista, costruito tra il 1491 e il 1498, e al quale fu aggiunta nel XVII secolo la Cappella della Sacra Sindone dove è ancora oggi custodito il sudario nel quale sarebbe stato avvolto il corpo di Cristo nel sepolcro, Palazzo Carignano, sede dell’interessante Museo del Risorgimento, e Piazza San Carlo, dove potete ammirare la Statua Equestre di Emanuele Filiberto e le chiese gemelle di Santa Cristina e di San Carlo Borromeo.

Impossibile non includere tra le cose da visitare nel capoluogo piemontese lo spettacolare Museo Egizio, fondato nel 1826 e ritenuto uno dei più grandi e importanti dedicati alla cultura dell’antico Egitto (secondo solo a quello del Cairo), il Museo Nazionale dell’Automobile intitolato a Giovanni Agnelli, il Castello del Valentino e il suo bellissimo parco, dichiarati patrimonio Unesco nel 1997, e la Basilica della Madonna delle Grazie o di Superga, situata sull’omonima collina e all’interno della quale sono custodite le spoglie di Carlo Alberto di Savoia.

A completamento della vostra visita non mancate di fermarvi al magnifico Santuario della Consolata, edifico in stile barocco considerato tra i più antichi della città, alla Chiesa della Gran Madre di Dio in Piazza Vittorio Veneto, all’ingresso della quale pare sia seppellito il Sacro Graal, e a Villa della Regina, costruita nel 1615 in posizione dominante sulla città.

Restando in centro non perdetevi il Museo GAM, che ospita ben 45.000 opere, le Porte Palatine e i resti dell’antica cinta muraria, il Teatro Regio e il Museo di Arte Orientale (MAO), mentre allontanandovi dalla città di circa 10 km potete ammirare la suggestiva Reggia di Venaria, imponente complesso che custodisce ambienti di grande pregio, come la Galleria Grande di Juvara e la Scuderia Grande, e per questo dichiarata patrimonio Unesco nel 1997.

Se di posti da visitare ce ne sono molti altrettanto numerose sono le cose da fare a Torino.

Prima di ripartire alla scoperta dei dintorni della città concedetevi una sosta in uno dei caffè storici cittadini, come il Caffè Confetteria Al Bicerin, tanto amato da Camillo Benso Conte di Cavour, o al Caffè San Carlo, luogo di incontro prediletto dagli intellettuali del Risorgimento, mentre se avete voglia di fare shopping dirigetevi al Mercato di Porta Palazzo, il più grande mercato all’aperto d’Europa con i suoi 50.000 metri quadrati.

Infine, se volete fare un’esperienza unica visitando le attrazioni di Torino allora concedetevi un tour tra i suoi luoghi esoterici e massonici, facendo tappa a Piazza Statuto, a Via Bonelli e a Piazza Solferino.

 

Dintorni di Torino: posti e paesi da visitare

Se il capoluogo piemontese vi conquisterà con il suo ricchissimo patrimonio storico e artistico, altrettanto faranno i suoi dintorni visto che le cose da vedere vicino a Torino, tra oasi naturalistiche, abbazie millenarie, regge signorili e antichi borghi, sono davvero moltissime.

Iniziando dai paesi da visitare nei dintorni della città sabauda, in circa mezz’ora di viaggio arrivate ad Avigliana, caratteristico borgo dove potete ammirare il Santuario della Madonna dei Laghi, la Torre dell’Orologio e la vicina Abbazia di San Michele della Chiusa o Sacra di San Michele, magnifico complesso architettonico situato sul monte Pirchiriano, per poi ripartire verso Usseaux, piccola cittadina della Val Chisone annoverata tra “I Borghi Più Belli d’Italia”.

Tra i posti da visitare vicino al capoluogo piemontese bisogna poi includere le regge, le abbazie e i forti, da sempre tra le attrazioni più belle di tutta la regione; fate quindi sosta all’Abbazia di Novalesa, antico complesso benedettino della Val di Susa, all’Abbazia di Sant’Antonio di Ranvero, importante edificio religioso in stile gotico costruito nel XII secolo, al Castello Ducale di Agilè, parte del circuito dei “Castelli del Canavese” e del sito Unesco Residenze Sabaude, alla Palazzina di Caccia Stupingi, costruita su progetto di Filippo Juvara, e al Castello di Rivoli, sede del Museo d’Arte Contemporanea.

Da vedere nei dintorni di Torino sono anche il Forte di Fenestrelle, complesso fortificato della Val Chisone e l’Abbazia di Vezzolano, magnifico edificio romanico-gotico, mentre se volte fare una gita tra le bellezze naturalistiche del territorio allora potete dirigervi al Lago d’Orta o al Parco Naturale del Lago di Candia.

Una storia antichissima, un ricco patrimonio artistico e una grande ricchezza naturalistica, Torino e i suoi dintorni sono questo e molto di più.