Autonoleggio Genova

Situata nell’omonimo golfo tra il Mar Ligure e le vette dell’Appennino ligure-genovese, Genova è una città di grande fascino, la cui lunga e ricca storia è difficilmente riassumibile visto l’importante ruolo che ha ricoperto nel corso dei secoli.

Repubblica Marinara dal 1099 al 1797, potenza commerciale nel Basso Medioevo, importante centro finanziario nel XVI e XVII secolo e polo del triangolo industriale in epoca contemporanea, Genova conserva testimonianze di questo suo glorioso passato ben visibili nel suo stupendo centro storico, suggestivo intreccio di caruggi e di creuze.

Genova “La Superba”, come la definì Francesco Petrarca nel 1358, custodisce quindi tesori di estremo interesse, da scoprire non solo nel centro città, ma anche nei magnifici borghi circostanti.

Cosa vedere a Genova: i posti più belli del centro storico

Per apprezzare appieno la bellezza di Genova e dintorni l’auto è il mezzo di trasporto più indicato poiché con un proprio veicolo è possibile spostarsi facilmente in città e raggiungere anche luoghi d’interesse nelle sue vicinanze.

Potete affittare l’automobile rivolgendovi alle sedi di noleggio auto a Genova di Maggiore; se arrivate in aereo il vostro riferimento è l’ufficio dell’aeroporto Cristoforo Colombo, se preferite il treno potete indirizzarvi a quello nei pressi della stazione Piazza Principe mentre in città troverete Maggiore in Corso Sardegna.

Scegliere Maggiore significa non solo preferire la professionalità di un’azienda leader di settore, ma anche viaggiare in sicurezza visto che tutte le vetture a noleggio sono accessoriate con ogni comfort e attentamente controllate e sanificate prima della consegna.

Affittata l’auto raggiungete il centro e iniziate il vostro tour tra le bellezze di Genova dalla Lanterna, antico faro portuale nonché simbolo della città che, con i suoi 77 metri di altezza, è il più alto del Mediterraneo, e dall’antico borgo marinaro di Boccadasse, dal quale ha inizio anche il lungomare cittadino che si estende sino al quartiere della Foce.

Di qui dirigetevi verso la Città Antica e addentratevi nel suo dedalo di caruggi e creuze, sul quale si affacciano edifici di pregio come Palazzo Spinola e Palazzo Ducale; non è infatti un caso che buona parte del centro storico di Genova sia stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Riprendendo il vostro giro per la città fermatevi alla Cattedrale di San Lorenzo all’interno della quale è custodito il Sacro Catino, reliquia portata dai Crociati, e l’Arca delle Ceneri del Battista, che contiene i resti di San Giovanni Battista; non moncate di visitare i “Rolli”, ovvero antiche residenze nobiliari utilizzate per ospitare personaggi illustri di passaggio in città. Incamminatevi lungo Via Garibaldi, Via Balbi e Via Lomellini e lasciatevi conquistare dalla bellezza di questi edifici, 42 dei quali nominati Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Ancora, cosa visitare a Genova?

Da vedere sono certamente la casa-museo di Cristoforo Colombo, situata nei pressi di Porta Soprana, parte dell’antica cinta muraria medioevale, Piazza De Ferrari con la sua maestosa fontana, Palazzo Reale, fatto costruire dalla famiglia Balbi, il Cimitero Monumentale di Staglieno, che custodisce le spoglie di Fabrizio De Andrè e di Fernanda Pivano, e il Castello D’Albertis, dimora storica genovese oggi sede del Museo delle culture del mondo.

Oltre a questo Genova possiede molti musei tra i quali vi suggeriamo di vedere il Galata Museo del Mare, il più grande museo marittimo del Mediterraneo, i Musei di Strada Nuova, dei quali fanno parte i rolli Palazzo Rosso, Palazzo Bianco e Palazzo Tursi, il Museo d’Arte Orientale Edoardo Chiossone, che espone una ricca collezione di opere d’arte giapponesi e cinesi, e la Galleria Nazionale di Palazzo Spinola.

Un tour di Genova non può però dirsi completo senza visitare l’Acquario, il secondo per grandezza in Europa, senza fare “un giro” sull’ascensore di Castelletto che collega Piazza Portello con il Belvedere Montaldo, e senza passeggiare per Parchi Nervi, il più grande parco urbano del Mediterraneo, formato da un insieme di parchi un tempo di proprietà di ville private, come Villa Saluzzo Serra, Villa Luxoro e Villa Gropallo.

 

Visitare i dintorni di Genova, tra mare e borghi suggestivi

Dopo un intenso tour della città prendete la A12 e raggiungete in mezz’ora di viaggio Camogli, piccolo borgo marinaro affacciato sul Golfo Paradiso e noto anche come la “Città dei mille bianchi velieri”, che vi conquisterà con le bellezze del suo centro storico, come la Basilica di Santa Maria Assunta e il Castello della Dragonara; da Camogli non mancate di fare un’escursione all’Abbazia di San Fruttuoso, raggiungibile via mare o percorrendo due sentieri panoramici. Una curiosità: proprio dinnanzi all’Abbazia di San Fruttuoso, a 17 metri sotto il livello del mare, si trova il Cristo degli Abissi, statua bronzea posta nel 1954 nell’Area naturale marina protetta Portofino.

Percorrendo altri 8 km arrivate a Santa Margherita Ligure, nel Golfo del Tigullio, dove si trovano la Chiesa di San Giacomo di Corte, Villa Durazzo e il Castello di Paraggi, situato nell’omonima località balneare, e a Rapallo, dove visitare il Castello del 1549 situato su un isolotto di scogli, la Basilica dei SS. Gervasio e Protasio e la Chiesa di Santo Stefano risalente all’anno Mille. 

Spingendovi nell’entroterra di Genova potete visitare i borghi di Ceranesi e il suo Santuario della Madonna della Guardia, Isola del Cantone, composto dai paesi di Isola e di Cantone separati dal torrente Scrivia, di Torriglia, dove non perdersi il Castello e la Chiesa di Sant’Onorato di Arles, e di Vobbia con il suo bel Castello della Pietra.

A Genova e dintorni non manca ovviamente il mare, quindi nel vostro itinerario dovete assolutamente includere anche le spiagge più belle della città e delle aree circostanti.

In città avete a vostra disposizione ben 35 km di costa lungo la quale si nascondono spiagge molto belle e ben attrezzate mentre, allontanandovi, potete raggiungere i lidi di Bogliasco, di Camogli, di Santa Margherita Ligure e della magnifica Portofino con la suggestiva Baia dei Paraggi, spingendovi sino alla stupenda Baia del Silenzio di Sestri Levante, la “Città dei Due Mari”.

Sulla riviera del Ponente meritano le spiagge di Arenzano, bagnate da un mare pulitissimo dove è possibile praticare immersioni, la spiaggia di Vesima, tra Arenzano e Terrarossa, e i lidi di Varazze, caratteristico comune situato nella Riviera delle Palme.

A Genova e dintorni è quindi possibile trascorrere una vacanza a 360° potendo spaziare tra le bellezze artistiche della città e quelle dei piccoli borghi, senza tralasciare mare e spiagge da sogno.