Autonoleggio Umbria

Territorio dalla storia antichissima, nei secoli influenzato da culture e popoli diversi, l’Umbria è una regione che conquista con il suo ricco patrimonio storico e naturalistico oltre che con le differenti vocazioni che da sempre l’hanno contraddistinta.

Spesso chiamata “Umbria verde”, “Umbria santa” e “Umbria Guerriera” questa terra si caratterizza per la sua unicità e per la capacità di far convivere anime diverse, offrendo ai visitatori città d’arte di grande bellezza, suggestivi luoghi di culto, piccoli borghi medioevali e una natura emozionante, fatta di veri e propri tesori come il Pian Grande sui Monti Sibillini o le Cascate delle Marmore.

Trascorrere le vacanze in Umbria significa regalarsi un viaggio fatto di grandi emozioni, ma anche di gusto, visto che la cucina umbra si distingue per l’ottimo mix di prodotti tipici d’eccellenza e di piatti saporiti legati alla tradizione contadina. 

Principali città dell'Umbria

Road Trip in Umbria: le città d’arte da non perdere

Il modo migliore per godere appieno della bellezza e dell’unicità dell’Umbria è di girarla in auto, mezzo che vi permette di muovervi con facilità da una zona all’altra seguendo un itinerario del tutto personale.

Per affittare un veicolo in regione potete rivolgevi agli uffici di noleggio auto in Umbria di Maggiore dove troverete ad accogliervi un personale attento e disponibile.

Preferendo Maggiore potete contare su un parco macchine di 12.300 vetture, veicoli moderni, dotati di tutti i comfort e scrupolosamente controllati e igienizzati prima della consegna al cliente.

Il vostro tour in auto dell’Umbria può iniziare dal capoluogo Perugia, una città che sa coniugare il suo aspetto medioevale con una spiccata vivacità, dovuta anche alla presenza di molti giovani che frequentano le sue storiche università.

Qui non dovete perdervi la Cattedrale di San Lorenzo con la Cappella di S. Bernardino che custodisce la “Deposizione della Croce” di Federico Barocci, la Rocca Paolina, dove vi suggeriamo di vedere i sotterranei, l’Oratorio di San Bernardino, da apprezzare soprattutto per la bella facciata policroma opera di Agostino di Duccio, e il Pozzo Etrusco, impressionante opera idraulica profonda ben 37 metri e visitabile tramite un percorso a scale.

Con l’auto potete facilmente spostarvi ad Assisi, la città di San Francesco, dove sarete conquistati dal fascino mistico della Basilica di San Francesco e di Santa Chiara e dell’Eremo delle Carceri oltre che dalla maestosità della Rocca Maggiore, mentre dirigendovi verso Gubbio, la “Città Grigia”, avrete l’occasione di visitare la città più antica della regione, anch’essa fortemente legata alla figura di San Francesco.

Ancora, cosa vedere in Umbria?

Tra le altre destinazioni più celebri della regione bisogna annoverare Foligno, con il suo stupendo complesso architettonico composto da Duomo di San Feliciano, dal Palazzo Comunale e da Palazzo Trinci, Spoleto, costruita sul Colle Sant’Elia e dominata dalla Rocca Albornoziana, Terni, città più moderna che custodisce però luoghi d’interesse come la Cattedrale di Santa Maria Assunta e la medioevale Chiesa di San Salvatore, Orvieto, la “Città alta e strana”, che vi accoglierà con la bellezza gotica del suo Duomo e con l’eccezionale Pozzo di San Patrizio, capolavoro ingegneristico datato 1527, e Todi, città collinare conosciuta per il bel Palazzo del Popolo, edificio civile tra i più antichi d’Italia, e per lo spettacolare Campanile di San Fortunato, in cima al quale si può scorgere anche Perugia.

 

Posti da visitare in Umbria: i borghi e i siti naturalistici

A caratterizzare il territorio umbro non sono solo le città d’arte ma anche una serie di borghi e paesi che custodiscono uno straordinario patrimonio artistico, culinario e folcloristico.

Così tra i luoghi d’interesse in Umbria è impossibile non annoverare alcuni di questi piccoli centri che vi faranno conoscere l’anima più autentica e genuina della regione.

Tra i primi borghi da visitare ci sono Spello, città romana tra Assisi e Foligno, che vi consigliamo di vedere a maggio o a giugno, mesi nei quali si svolge la famosa Infiorata del Corpus Domini che trasforma le strade della città in un grande tappeto di fiori, Bevagna, borgo dal fascino medioevale intatto dove, oltre a visitare il centro storico, potete anche camminare sulle sue mura lunghe ben 1.700 metri, Gualdo Tadino, paese medioevale dominato dal Rocca Flea e rinomato anche per la produzione di ceramica, e Città di Castello, che si differenza da molti borghi umbri per il suo impianto rinascimentale.

Se avete voglia di scoprire altri borghi dell’Umbria non mancate di fare un salto a Citerna, paese dell’Alta Valle Tevere che nel suo sottosuolo nasconde una città, a Norcia, paese di San Benedetto, a Narni, dove potete vedere la Rocca Albornoz e partecipare alla celebre rievocazione storica “La Corsa all’Anello”, e a Città della Pieve, borgo natio del Perugino, senza dimenticare di fare un tour tra i piccoli paesi e la natura incontaminata della Valnerina.

Proprio nella Valle del fiume Nera potete imbattervi in uno dei maggiori tesori naturalistici dell’Umbria, ovvero le stupende Cascate delle Marmore, tra le più alte d’Europa, mentre se volete godervi una giornata di relax allora partite alla volta del Lago Trasimeno, tra i più grandi e romantici d’Italia, o del Lago Piediluco, un tempo tappa obbligata del Grand Tour.

Tra le aree naturali di maggior interesse in regione sono da citare il magnifico Parco dei Monti Sibillini dove, sul Pian Grande e il Pian Perduto nei Monti Sibillini è possibile assistere tra giugno e luglio all’incredibile spettacolo della fioritura.

Infine, se siete alla ricerca di qualche posto insolito da visitare in Umbria allora vi suggeriamo di vedere la “Scarzuola”, città ideale di Tomaso Bruzzi situata nei boschi di Montegiove, la cripta delle mummie di Ferentillo e le Fonti di Clitunno sull’antica Via Flaminia, un parco da sogno che ospita anche un Tempietto, dichiarato nel 2011 Patrimonio Unesco.

Natura, arte, spiritualità, cucina e folclore questo il perfetto mix che l’Umbria ha da offrirvi e che con un tour on the road riuscirete ad apprezzare appieno.