Autonoleggio Perugia

Città dalla lunga storia e dal ricco patrimonio artistico, Perugia viene descritta con diversi appellativi: “Perugia Etrusca”, “Perugia Rinascimentale”, “Perugia Universitaria” e “Città del Cioccolato” sono solo alcuni dei soprannomi che il capoluogo umbro si è meritato e che testimoniano le diverse anime che lo contraddistinguono.

Riedificata dagli Etruschi su un preesistente insediamento umbro, Perugia è stata anche colonia romana con il nome di Perusia, libero comune e città sotto il controllo papale, diverse “dominazioni” che hanno lasciato importanti tracce, oggi ben visibili nel suo centro storico.

Oltre a essere una destinazione d’arte, Perugia è anche un rinomato centro di studi nazionale e internazionale, grazie alla presenza di una delle università più antiche del mondo e della più importante università per stranieri d’Italia.

Perugia, cosa vedere nel centro storico

Sebbene non si tratti di una classica meta del turismo di massa, Perugia e i suoi dintorni hanno talmente tanto da offrire che il modo migliore per visitare la città e le vicinanze è sicuramente l’auto.

Potete affittare un veicolo rivolgendovi alle sedi di noleggio auto a Perugia di Maggiore, una situata presso la stazione centrale, l’altra posta a San Giacomo di Spoleto, dove troverete un personale cortese e professionale e un ricco parco auto, composto solo da vetture moderne e ben accessoriate.

Per Maggiore la sicurezza è la priorità per questo tutti i veicoli a noleggio sono scrupolosamente controllati e sempre attentamente sanificati prima della consegna.

Noleggiata l’auto, raggiungete il centro città e iniziate la vostra visita dalla Fontana Maggiore di Perugia, situata proprio nel cuore di Piazza IV Novembre e considerata una delle più famose d’Italia, proseguendo poi per Palazzo dei Priori, all’interno del quale si trova la magnifica Sala delle Udienze affrescata dal Perugino, per la Cattedrale di San Lorenzo, nella cui Cappella di S. Bernardino è custodita la “Deposizione della Croce” di Federico Barocci, e per la Rocca Paolina, maestosa fortezza eretta tra il 1540 e il 1543 per volere di Papa Paolo III.

Da visitare a Perugia sono anche la Basilica di San Domenico in stile gotico, il Palazzo del Capitano del Popolo, sede della magistratura in epoca comunale, l’Oratorio di San Bernardino del 1452 e la Galleria Nazionale dell’Umbria, che custodisce opere di grande pregio come la “Madonna col Bambino” di Duccio di Buoninsegna e la “Madonna della Consolazione” del Perugino.

Se volete vedere qualcosa di davvero eccezionale, allora riprendete l’auto e dirigetevi al Pozzo Etrusco di Perugia, situato nei sotterranei di Palazzo Sorbello e considerato un capolavoro di ingegneria idraulica, mentre spostandovi in località San Giovanni potete visitare l’Ipogeo dei Volumni, antica tomba etrusca parte della Necropoli del Palazzone.

Infine, tra le cose da vedere nel capoluogo umbro non può mancare la Casa del Cioccolato e il Museo Storico Perugina situato nella frazione di San Sisto, dove ripercorrere la storia del cioccolato e partecipare ai corsi della Scuola del Cioccolato.

 

Perugia e dintorni: i borghi più belli da vedere vicino al capoluogo umbro

Dopo un intenso tour della città il nostro suggerimento è di visitare i suoi dintorni, estremamente ricchi di luoghi che vale davvero la pena di vedere.

Nei dintorni di Perugia, infatti si nascondono borghi suggestivi che vi conquisteranno con la loro bellezza e unicità e che renderanno il vostro soggiorno indimenticabile.

In circa 20 minuti d’auto potete raggiungere Corciano, parte de “I Borghi più Belli d’Italia”, accessibile tramite Porta Santa Maria e Porta San Francesco; entrati nel paese girate per il bel centro storico fatto di scalinate e vicoli e non perdetevi la bella Chiesa di Santa Maria Assunta, all’interno della quale si trova “L’Assunta” del Perugino, la Chiesa di San Cristoforo del 1537 e il Museo Paleontologico, con reperti di epoca etrusca e romana.

Da Corciano spostatevi a Deruta, borgo conosciuto per le famose maioliche derutesi, dove visitare la gotica Chiesa di San Francesco e soprattutto il Museo della Ceramica prima di percorrere gli 11 km che vi separano da Torgiano, borgo che vi accoglie con la bellezza del suo centro storico medioevale e con la ricchezza della sua tradizione gastronomica, ben rappresentata da due importanti musei, ovvero il Museo del Vino e il Museo dell’Olivo e dell’Olio.

Tra le altre cose da vedere nei dintorni di Perugia ci sono anche i paesi di Spello, borgo medioevale conosciuto non solo per il suo vasto patrimonio artistico, ma anche per “L’Infiorata”, evento religioso che si svolge nel giorno del Corpus Domini e che porta le strade della città ad adornarsi di stupendi tappeti di fiori, Strozzacapponi, dove visitare la Necropoli etrusca, e Pretola, piccolo comune a est di Perugia, che ospita la Chiesa di S. Nicola di Bari e la bella Villa Mencaroni in stile Liberty.

Di luoghi da visitare a Perugia e nelle sue vicinanze ce ne sono molti altri e grazie a un viaggio on the road potete scoprirli tutti.